Oggi Villa Silvia ha una duplice natura: da una parte la Casa di Cura dedicata alle dipendenze e alla degenza, dall’altra Villa Silvia MED, che comprende il Centro Diagnostico, il Laboratorio Analisi e l’Ambulatorio Medico. Si tratta di due configurazioni della stessa realtà, separate nelle loro funzioni ma unite non solo dall’ubicazione nella stessa sede di Viale Anita Garibaldi 64 a Senigallia, ma anche e soprattutto dalla medesima filosofia e dai medesimi valori.

La nostra è la storia di una realtà che in oltre mezzo secolo ha voluto e ha saputo evolversi, mutare, rinnovarsi. Una realtà capace di specializzarsi in un ambito preciso e al tempo stesso di ampliare i propri orizzonti, ma con l’intento di tener fede a ciò che Villa Silvia rappresentava quando è stata fondata e che ancora oggi ha l’intenzione di rappresentare: una struttura al servizio delle persone.

Nata nel 1963 come ospedale psichiatrico, a partire dal 1982 Villa Silvia si specializza nella cura delle dipendenze, dapprima di tipo alcologico per poi comprendere anche quelle legate a sostanze e comportamenti. Un’evoluzione, quest’ultima, che ha portato Villa Silvia a diventare Centro Alcologico Nazionale, assumendo in Italia un ruolo centrale come polo non soltanto ospedaliero ma anche “culturale”. Successivamente, la volontà di conferire al nostro programma terapeutico una configurazione più ampia si concretizza in uno sguardo al di fuori dei confini nazionali, prendendo a modello strutture analoghe presenti nell’area mitteleuropea e negli Stati Uniti. Da questa visione nasce il progetto San Nicola, ancora oggi fiore all’occhiello del percorso di terapia offerto da Villa Silvia.

La particolare ubicazione della casa di cura, situata all’interno di un contesto residenziale di una città come Senigallia, fa emergere l’idea di ampliare l’orizzonte in cui mettere in atto quella predisposizione alla dimensione della cura costruita in tanti anni di attività, allargandolo all’intera comunità. Tale volontà si concretizza nell’apertura di un Centro Diagnostico: una struttura al servizio dei cittadini e contemporaneamente di supporto all’ospedale locale, sia in termini di tecnologie che di disponibilità (come emerso, ad esempio, nel momento di maggior criticità della pandemia di COVID-19). Il Centro Diagnostico, peraltro, rappresenta anche uno strumento di sostegno per l’area dedicata alla degenza, così come il Laboratorio Analisi interno a Villa Silvia.

Sempre dall’idea di implementare quell’inclinazione alla dimensione della cura, nel 2018 sorge l’Ambulatorio Medico di Villa Silvia. Una struttura che vede il coinvolgimento di importanti professionisti e che oggi offre ai cittadini l’opportunità non solo di effettuare un vastissimo numero di visite specialistiche, ma anche di dedicare la massima attenzione alla prevenzione con check-up personalizzati. Un’evoluzione ulteriore che permette a Villa Silvia di gestire la patologia del paziente dalla diagnosi alla cura ma anche, grazie alle iniziative legate alla prevenzione, di occuparsi del benessere della persona in toto.

photo

All’interno della logica di supporto dell’ospedalità pubblica sono state attivate delle convenzioni per cui i nostri pazienti affluiscono da tutte la regione Marche: siamo, infatti, accreditati con eccellenza dal Servizio Sanitario Nazionale. Accanto all’obiettivo di coadiuvare e snellire le liste d’attesa dei CUP regionali, siamo anche convenzionati con tutte le principali assicurazioni.

Quanto raccontato finora rappresenta la definitiva e matura configurazione di Villa Silvia MED: una realtà nata dall’aver compreso l’esigenza della comunità locale di avere un polo diagnostico di supporto all’ospedale cittadino, oltre che una struttura a cui affidarsi per analisi e visite specialistiche. Insomma, una struttura a cui affidarsi per la propria salute. Una struttura, appunto, al servizio delle persone.

Amministratore Delegato: Dott. Filippo Aliotta