Le patologie più frequenti per le quali si ricorre all’EMG per una corretta diagnosi sono:

• Sindrome del tunnel carpale
• Sindrome del solco ulnare
• Sindrome di Guyon
• Sindrome del tunnel tarsale
• Radicolopatie
• Polineuropatie
• Plessopatie
• Malattie muscolari
• Malattie della giunzione neuromuscolare (es. miastenia gravis).
• Artrosi cervicale
• Artrosi lombo – sacrale
• Sciatalgia
• Ernia del disco
• Distrofia muscolare
• Miotonia
• Miastenia
• Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA)
• Polinevriti virali, tossiche, diabetiche, da dialisi
• Lesioni traumatiche dei tronchi nervosi (es. da incidenti sul lavoro)

  • Prestazioni eseguite

    • Visite specialistiche fisiatriche
    • Elettromiografia ad ago
    • Elettromiografia con elettrodi di superficie

Dott.ssa Maria Antonia Panarelli

Vedi →

Per Prenotazioni:
+39 071 792 7961
ambulatorispecialistici@villasilvia.com

Elettromiografia - Elettroneurografia

L’Elettromiografia (EMG) e l’Elettroneurografia (ENG) costituiscono le due parti di un esame diagnostico combinato che riguarda gli arti superiori e inferiori e che ha come obiettivo quello di indagare su patologie quali la sindrome del tunnel carpale, radicolopatie cervicali, lombo-sacrali e tutte le patologie del sistema nervoso periferico.

Attraverso la stimolazione elettrica del nervo, effettuata con uno stimolatore non invasivo posto in superficie sulla zona da esaminare, questa tecnica diagnostica può rilevare la sofferenza di nervi, radici nervose o tronchi nervosi. La sua prescrizione viene solitamente effettuata per pazienti che manifestano sintomi come riduzioni della sensibilità tattile (ipoestesia), addormentamenti o formicolii frequenti degli arti, debolezza muscolare (miastenia); nonché nel caso di sospette radicolopatie da ernie discali, lesioni dei tronchi nervosi, radicoliti, polinevriti, miopatie, miositi e poliniositi.